_Lenfantlhopital

 

Scambiare via internet con scienziati o esploratori, foggiarsi ai computer e alla foto digitale, parteccipare a laboratori di scrittura o di disegn, ecco cosa propone l'associazione « L’enfant@l’hôpital » ai bambini malati. 

Mille modi di imparare altrimenti !

Lire la suite...

Via Kolibri, piattaforma privata di internet, i loro "cyber reporter" mandano, a volte dalla fine del mondo, brevi rapporti con delle foto e enigme. Rispondono in particolare ai bambini.

I giovanni malati o disabili possono anche esprimersi durante laboratorii di scrittura, di disegno oppure di foto digitale. Con gli strumenti piu moderni, la cultura da un appuntamento ai bambini malati. Da piu di 20 anni, i volontari di questa associazione intervengono alla richiesta, in tutta la Francia, presso bambini e ragazzi malati o disabili ricoverati in ospedalei.

« L’enfant @ l’hôpital »e nata nel 1986, e a sempre avuto per missione l'attrezzatura e l'accompagnamento computer dei bambini malati e di quegli che gli guidano, per promuovere una continuazione scolastica.

Ogni anno circa 3000 bambini e giovanni ricoverati in ospedale hanno il beneficio dei sevizi di « L’enfant@l’hôpital » e diverse centinaie di bambini sono collegati ogni giorno a Kolibri.

E io saro uno dei loro corripondente mentre girero il mondo. Ho preso un appuntamento con i bambini del'ospedale di Valence (Francia) in Gennaio per presentarli il mio progetto e invitarli a seguirmi durante i due anni a venire. Potete leggere qui sotto, il contratto passato con l'associazione.

Grazie ai due "rémois", Anne et Benjamin de BiketoSchool che hanno indicato questa associazione durante i nostri scambi. E grazie a  Ludovic Hubler che, a traverso il suo libro, mi dato la voglia di provocare questo incontro. Eppure, nessuno di queti tre ha un legame con questa associazione.

Grazie a Anne Dunoyer," Déléguée générale de l'association", di avermi ricevuto da lei per scambiare sul mio progetto. E stato molto piacevole. E, prossimamente, devo incontrare Lauréline Perotin, apprendista a l'associazione, che sara la mia referente per organizzare i contatti durante il mio viaggio.
Ciao Lauréline,
A prestissimo,

Convention_Colibri_EnfantHopitalConvention_Colibri_EnfantHopital-2

 

Qualche mesi fa, ho divorato il libro di Ludovic Hubler fino all'ultima pagine. Ed e proprio in questa ultima pagine che l'autore indica il progetto che a in mente:  Travel with a Mission (leggere anche ici).
Presto, ho preso contatto con Ludovic per saperne di più e dare una mano. .

Construire ponti tra gli insengnanti pronti e avidi di ricevere dei globe trotter nelle loro classe, e i globetrotter avidi di rendersi nelle scuole del mondo, ecco l'obiettivo di  www.travelwithamission.org.

Lire la suite...

Il progetto in poche parole

Una prima parolina per i viaggiatori usando questo website

Ci sono sempre più giovanni (e anche meno giovanni), coltivati ed aperti, pronti a viaggiare per qualche mesi o anni, e disderando imparare a conoscere megloi il mondo che gli gira intorno. Questi globetrotter di lungo corso, spesso polyglotti, si vedono sempre piu spesso sulle vie del mondo. Prima di partire, oppure mentre camminano, prendono spesso coscenza che il loro viaggio puo essere anche utile agli altri. Questa e la raggione di essere di Travel With a Mission (TWAM).

Le nostre societa occidentali sono troppo individualistiche, troppo centrate su se stesse, insomma troppo egoistiche!!
Pero, si vede sempre piu spesso dei giovanni che vogliono rendersi utili per curare la nostra pianeta, ammalata dall'inquinamento, dalle guerre e da vari problematiche sociali.
Il website TWAM sarra  uno strumento utile a tutti  questi giovanni altruisti che partono per un obiettivo preciso.

Una seconda per i sedentari usando questo website

Lo sviluppo di nouve technologie a traverso il mondo ( e piu recentemente l'avvento della rete sociale) hanno dimostrto il bisogno per i popoli di imparare dagli altri per potere respettare le differenze di ognuno.
Gli insengnanti hanno un compito cruciale a giocare in questa facenda, siccome foggiano la gioventù e favoriscono gli scambi culturali.
A traverso il mondo, insegnanti et tutori cercano i mezzi per permettere alla gioventu di costeggiare della gente venuta da mezzi sociali e culturali diversi. 

TWAM aiutera gli insengnanti a soddisfare questo bisogno.

Concetto e Obiettivo

TWAM e un website interattivo permettendo di creare un legame tra le persone desiderando fare delle animazioni o delle conferenze a traverso il mondo (scuole, universita, diverse organizzazione), e quelli che avrebbero voglia di accogliergli nelle loro strutture.
Permeetera di : :

  • Facilitare il dialogo interculturale e lo scambio di sapere tra nazioni/etnie/communita/religioni............

  • Favorire il "viaggio intelligente" e l'incontro tra viaggiatori e indigeni.

  • Favorire lo scambio di conoscenze e di "saper-fare" tra individui in genere.l

  • Aiutare i globe-trotters à médiatizzare il loro percorso via una base di dati di giornalisti a traverso il mondo, golosi e pronti a pubblicare iniziative originali avendo un impatto positivo sulla communita.

 

Se questo progetto nascendo vi piace, andate sulla page facebook o mandaci un email per parlarne alla prima riunione a Parigi il 10 e 11 dicembre.